presbiopia

Vedi il mondo sfuocato? Torna a vedere il mondo con nitidezza

Correggere la presbiopia

visione con presbiopia

cos’è la presbiopia?

Quando sei presbite non riesci a vedere chiaramente da vicino, così attività come leggere un menù o i messaggi sullo smartphone diventano impossibili senza occhiali.

Generalmente, dopo i 40 anni, tutti noi andiamo incontro alla presbiopia, cioè ad una iniziale difficoltà a mettere a fuoco da vicino, che con il tempo diventa vera e propria impossibilità. All’inizio allontanando gli oggetti, tipicamente allungando le braccia, riusciamo a trovare una distanza alla quale la visione torna ad essere nitida, poi, con il tempo, questa soluzione non è più sufficiente e ci troviamo costretti a ricorre ai cosiddetti “occhialini da lettura”.

i sintomi

i sintomi più comuni sono:

  • difficoltà a leggere
  • necessità di allontanare l’oggetto, cercando di mettere a fuoco
  • mal di testa e senso di nausea

 

se hai uno o più di questi sintomi, rivolgiti al nostro team di medici oculisti

come possiamo correggere la presbiopia

A seconda delle condizioni di salute dei nostri occhi, in hi-care surgery possiamo avvalerci di due diverse strategie di intervento:

  • trattamenti laser PRESBYOND e SUPRACOR
  • sostituzione del cristallino con lenti EDOF o multifocali

Ecco i benefici legati all’impiego di queste tecnologie:

  • tornerai a vedere in modo nitido da vicino
  • con lo stesso trattamento potranno essere corretti anche altri difetti di vista, qualora presenti e in qualunque modo siano associati tra loro
presbiobia hi-care surgery

vederci chiaro è tutto: chiama, scrivici o consulta le FAQ sulla presbiopia

Quali sono i tempi di recupero dopo un’operazione laser agli occhi?

I tempi di recupero totale dell’acuità visiva dipendono dalla tecnica impiegata. In particolare, le soluzioni che consentono di correggere la presbiopia sono basate sul seguente principio: un occhio viene corretto per vedere bene da lontano e l’altro per vedere bene da vicino. Il nostro cervello, quando avremo entrambi gli occhi aperti, elaborerà le due immagini provenienti dai due occhi e le fonderà in un’unica immagine che risulterà a fuoco su tutte le distanze. Il nostro cervello, per “imparare” a fondere le immagini ed abituarsi a questa nuova modalità di vedere, può impiegare da qualche giorno a diverse settimane.

 

Esistono altre tecniche per correggere la presbiopia oltre al laser?

Quando, durante la visita per l’idoneità al trattamento, viene riscontrata una opacità nel cristallino, allora è possibile valutare l’intervento di “sostituzione del cristallino”.  Quest’ultimo consiste nella sostituzione del cristallino con una lente che permette di vedere in modo nitido a tutte le distanze.

hai ancora dubbi o curiosità sulla presbiopia?

Pin It on Pinterest